Valeria Marini dopo le nozze ero sempre sola

valeria mariniValeria Marini anche se ha avuto l’annullamento del matrimonio con Giovanni Cottone continua a rilasciare interviste. Ma la Marini  racconta a “Vanity Fair”, qualcosa nel loro rapporto si è spezzato già a partire dal giorno successivo alle nozze: “Il giorno dopo è stato l’inizio della fine. Sembrava di stare in un film quando un personaggio si toglie la maschera. Non c’è mai più stato un secondo sereno. Un matrimonio infelice e una situazione di malessere dopo il sì: “Sono cominciate le assenze, le bugie. Diceva che era da una parte ed era dall’altra. Io ero sempre sola, ma braccata. Mi telefonava in continuazione, ogni dieci minuti. Litigavamo? Sempre. Tutto era diventato non chiaro: lui, gli affari, i soldi. Io chiedevo di sapere e lui diventava aggressivo nei toni e nelle cose che diceva. “Alla domanda se l’ex marito fosse stato anche aggressivo fisicamente lei risponde ha risposto: “E’ capitato, sì. Ma non creda che la violenza verbale faccia meno male.” E continua: “Si era immischiato nel mio lavoro, mi doveva un mucchio di soldi. Lui non voleva separarsi, abbiamo fatto la consensuale per creare meno attriti possibile, ma anche se l’atto prevedeva che, per la presenza di tensioni, dovevamo stare lontani, appena fuori dall’avvocato mi ha subito chiamato. Un incubo. Paura? Sì, a un certo punto ho cominciato ad essere seguita ovunque da tre paparazzi. La sera, quando rientravo, non ero tranquilla, mi facevo sempre accompagnare in casa da qualcuno. Lui ha anche affittato un appartamento sotto casa mia, teneva la musica a tutto volume. Una forma di stalking? Sì, ho deciso di raccontarlo perché ci sono donne dentro rapporti sbagliati, rapporti che fanno male. Bisogna andarsene, non permettere a nessuno di toglierci la serenità e il sorriso.”

Valeria Marini dopo le nozze ero sempre solaultima modifica: 2015-04-16T09:56:23+02:00da nessi-15
Reposta per primo quest’articolo