Robbie Williams la mia missione umanitaria stava finendo in tragedia

Robbie WilliamsRobbie Williams ha fatto una missione umanitaria ad Haiti si stava trasformando in tragedia, il cantante ha rischiato di essere decapitato da parte di alcuni banditi. Correva l’anno 2010 e Robbie era appunto ad Haiti per aiutare la popolazione, in crisi dopo un violento terremoto. Il viaggio è durato 4 giorni, ma per un momento però ha avuto una grande paura dato che appunto alcuni banditi li hanno minacciato sia lui che la moglie Ayda Field: “Eravamo ad Haiti – ha spiegato Robbie, come riporta il Daily Mail – per aiutare e hanno minacciato di tagliarci la testa. È stata una cosa del tipo “dobbiamo cambiare strada?” e ripensandoci adesso, è stato davvero spaventoso”. Tutto è poi andato per il meglio e l’avventura ha avuto anche dei risvolti positivi: “Quando vai in un posto come Haiti, ti viene normale sentire la necessità di aiutare gli altri. È terribile quello che è successo in quel posto e lavorare con i bambini, stare con loro, vedere la loro sofferenza, mi ha fatto venire voglia di avere dei figli”.

Robbie Williams la mia missione umanitaria stava finendo in tragediaultima modifica: 2020-07-07T15:12:55+02:00da nessi-15
Reposta per primo quest’articolo