Patrizia De Blanck il Diavolo mi ha parlato da una statuetta di Budda voleva la mia anima

patrizia

Patrizia De Blanck è convinta di aver avuto un’ incontro col Diavolo in persona che le avrebbe comunicato tramite una statuetta di Budda. A raccontarlo è stata proprio lei fra le pagine del settimanale DiPiù. Il fatto risalirebbe alla prima metà degli anni ’90 quando la Contessa era fidanzata con un certo uomo di nome Mino.

I due si trovavano nella villa di lei quando improvvisamente la statua di Budda che Patrizia De Blanck custodiva su un mobile l’ha ritrovata sul letto, accanto a Mino che dormiva.

“A un certo punto sentii una voce stentorea che mi chiamava. Ero convinta fosse Mino e invece proveniva dal piccolo Budda. Parlava con un linguaggio antico. Solo con il tempo capii che era il diavolo che voleva impossessarsi della mia anima attraverso quella statuina. Mi fece minacce esplicite: ‘se non cedi, se non ti sottometterai a me, il tuo cane farà una brutta fine, lo ammazzerò‘. E in effetti giorni dopo il mio cane cadde da un’impalcatura e si sfracellò al suolo. A quel punto iniziai a combattere il diavolo con la forza delle preghiere, con il sostegno di Dio”.

 

Patrizia De Blanck il Diavolo mi ha parlato da una statuetta di Budda voleva la mia animaultima modifica: 2022-08-23T15:14:16+02:00da nessi-15
Reposta per primo quest’articolo