Marina Ripa di Meana con mia figlia ora va bene

Marina Ripa di MeanaAl settimanale “Nuovo” Marina Ripa di Meana ha presentato  il nuovo arrivato in famiglia. Si tratta del cane Cotoletta: “È una femmina e mi ha dato tanta energia. Mi è stata regalata per il mio compleanno e si è aggiunta agli altri tre carlini: Mango, Riso Risotto e Moka. Io vado pazza per i cani, in particolare i carlini, anche se a vedersi non sembrano così belli. Il primo cucciolo mi è stato affidato un amico scrittore, che immaginava che prima o poi glielo avrei restituito. Invece nel giro di poche ore me ne sono innamorata ed è nata la mia passione per questa razza canina. Sono cani estremamente affettuosi ed intelligenti, molto meglio di tanti esseri umani! Almeno non parlano e non devi ascoltare tante chiacchiere inutili! Quando viaggiavo, mi sono dovuta organizzare per lasciarli in mani fidate. Adesso c’è la novità del passaporto per i cani, così stiamo seguendo l’iter burocratico, complicatissimo, per farlo almeno alla più giovane, Cotoletta. La Ripa di Meana ha ammesso di non essere mai stata una grande mamma, né tantomeno una nonna particolarmente affettuosa con le nipoti, le figlie dell’attrice Lucrezia Lante della Rovere: “In realtà non ho mai avuto uno spiccato istinto materno e non sono capace di essere una nonna tradizionale. Quando Ludovica e Vittoria erano piccole non le ho mai portate al parco, perché lavoravo e non ne avevo il tempo. Adesso che sono grandi, invece, sono loro che non hanno mai tempo! Ludovica vive e lavora a Parigi, in uno studio di architettura, mentre Vittoria è a Milano, dove si occupa di grafica pubblicitaria. Sono due ragazze in gamba e sono fiera di loro. Il rapporto con la figlia Lucrezia oggi è più solido del passato: “Siamo molto più unite. Adesso che è grande, riesce a capirmi meglio. Anche lei affronta le difficoltà della vita, le delusioni degli uomini e si accorge quanto sia stato difficile per me fare tutto da sola. Sono stata una mamma piuttosto assente, le ho fatto più da padre. L’ho cresciuta da sola e spesso ero via per lavoro e sicuramente ho fatto tanti errori. Ho pensato alle cose concrete piuttosto che a riempirla di coccole, mentre lei avrebbe preferito una mamma normale”. Marina Ripa di Meana ha ammesso che “ogni volta che devo farmi un controllo” per il tumore contro il quale combatte da anni “mi prende il panico però riesco comunque a condurre una vita quasi normale”: “Con la mia esperienza posso dire che col cancro si può vivere serenamente e paradossalmente, sono diventata più forse fisicamente. La testa è importante per una donna di una certa età come me. Le mie amiche sono piene di acciacchi, si lamentano sempre e sono infelici anche se non hanno il cancro. Il segreto sta nel fatto che sto bene con mio marito e con i miei cani e che sono contenta della vita che faccio! ” Infine la dichiarazione d’amore proprio per il marito, Carlo Ripa: “Risposerei assolutamente Carlo: è un uomo eccezionale, intelligente e mi piace stare con lui. E’ uno dei pochi illuminati rimasti sulla Terra! Anche lui ha avuto problemi di cuore ed è stato operato. A livello psicologico lo ha aiutato molto il lavoro e lo scorso autunno ha pubblicato Le bufale, il suo libro autobiografico. Insomma, nonostante i suoi 85 anni, Carlo ha trovato l’energia per scrivere quest’opera” . La Meana spiega perché non va più in tv: ” Non mi interessa andare in tv, magari gratis, per commentare il lato B di Belén Rodriguez. Preferisco stare a casa con mio marito e i cani. Il mio sogno è sempre stato fare un programma sugli animali, ma mi hanno detto che è un tipo di trasmissione che in genere non fa ascolti. Così, in attesa che cambino idea, sto scrivendo un libro sui carlini!”

Marina Ripa di Meana con mia figlia ora va beneultima modifica: 2015-04-29T10:28:07+02:00da nessi-15
Reposta per primo quest’articolo