Lory Del Santo mi sono pentita di aver detto no a Donald Trump

loryLory De Santo ammette il suo errore quello di aver dato il due di piche all’attuale presidente americano, Donald Trump. Il no è arrivato perché nel frattempo era impegnata, ma poi è subito arrivato il pentimento anche perchè, stando alle parole della showgirl, sarebbe un grande corteggiatore. Lui per ottenere si concede: “Un uomo a cui ho detto no e poi me sono pentita? Donald Trump! – ha spiegato ai microfoni di Rai Radio2 nel programma “I Lunatici”. Mi è dispiaciuto poi, tornassi indietro avrei voluto fare un esperimento. Ci penso ogni tanto, ma perché gli ho detto no? Ad un certo punto se uno ti corteggia è perché gli piaci, quindi devi decidere, un corteggiamento non può essere troppo lungo. Trump sa corteggiare, è bravo, tutti gli uomini quando sono ricchi ti dicono vieni da me, lui invece è generoso in questo, ti raggiunge. Molti uomini danno direttamente appuntamento in una stanza da letto, Trump invece è uno che per ottenere si concede. Gli ho detto di no perché in quel periodo stavo chiudendo una storia e non ero liberissima. Io non tradisco. E invece a volte bisogna anche tradire per sperimentare. Ma io non sono capace”. I tradimenti invece lei li ha subiti: “Certo che ce ne sono stati. Ma a me non piace soffrire. Ho pianto tanto per amore, fiumi di lacrime, ma quando ti accorgi che le lacrime sono sprecate, smetti di piangere”. Durante il lockdown da coronavirus è stata impegnata con una preparazione di trasloco: “Questi mesi li ho vissuti preparando un trasloco, ho cambiato casa con grande dispiacere, abitavo lì a Milano da molti anni, mi sono trasferita in una casa più piccola, ho dovuto pianificare il restringimento di tutti i miei averi. Da quattro armadi sono passata ad uno. Ho regalato tante cose, la palestra l’ho regalata a Giacomo Urtis, avevo lo step, la bicicletta, diverse cose. Bisogna regalare, a me non piace buttare”.

Lory Del Santo mi sono pentita di aver detto no a Donald Trumpultima modifica: 2020-06-09T15:45:28+02:00da nessi-15
Reposta per primo quest’articolo