Eva Henger e Massimiliano Caroletti contro Alessia Marcuzzi

carolettiDopo l’ultima sfuriata di Alessia Marcuzzi contro Eva Henger, il marito della Henger, Massimiliano Caroletti, ha lanciato una non troppo velata frecciatina alla Marcuzzi. Caroletti ha pubblicato su “Instagram” una foto in cui, sulla scrivania che compare alle sue spalle, ci sono alcune foto di Simona Ventura, accompagnando il tutto con la didascalia: “E poi si torna alla vita quotidiana e al lavoro. Ringraziando Dio martedì prossimo è ancora lontano”. Le parole del marito della Henger sono un chiaro riferimento al desiderio che sembra starsi diffondendo tra gli spettatori del programma di rivedere Simona come conduttrice, al posto di Alessia Marcuzzi. “Vogliamo Simona”, “Eva si è comportata da VERA SIGNORA standosene zitta e tranquilla. Il comportamento vergognoso della Marcuzzi ha parlato per lei”, scrivono alcuni follower di Caroletti sui social. Arrivano anche le nuove dichiarazioni della Henger, che si è definita molto ferita dall’attacco della Marcuzzi: “Chi mi ha ferito è Alessia Marcuzzi. Sicuramente si è trovata in mezzo ad una situazione non facile da gestire, una situazione che non avrebbe voluto, ma non può dire certe cose. Fra le tantissime cose che ha detto in diretta, una mi ha ferito moltissimo. Ha detto che in fondo, al pubblico a casa non interessa la marijuana che alla gente interessa il reality. Insomma, ha sminuito tutto”. “Voglio aggiungere che ho sollevato quel polverone perché non voglio fare la moralista, la bacchettona, ma la droga è una cosa brutta e va detto”, ha concluso. L’attrice si è inoltre dimostrata delusa dalle mancate scuse di Alessia Marcuzzi: “Sono d’accordo di non parlarne più, anch’io sono stanca del “cannagate”, ma mi aspettavo almeno le scuse. Se non da Monte, che non lo farà mai, almeno dalla produzione e dalla conduttrice. Non dico in diretta, ma a telecamere spente. E invece ancora niente!”.

 

Eva Henger e Massimiliano Caroletti contro Alessia Marcuzziultima modifica: 2018-03-14T15:16:32+01:00da nessi-15
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento