Eva Henger contro Mercedesz dopo la notizia data dalla D’Urso

evaTra Eva Henger e la figlia Mercedesz il rapporto si allontana sempre di più, dopo le reciproche accuse tra madre e figlia legate a Lucas Peracchi, ora a creare una frattura sempre più insanabile ci hanno pensato le rivelazioni della ragazza a Live – Non è la D’Urso. Mercedesz Henger aveva rivelato che Riccardo Schicchi, l’uomo che con Eva Henger l’aveva cresciuta, non era il suo padre biologico. Una decisione che non è andata giù alla mamma, che su “Instagram” ha deciso di sfogarsi così: «Mi dissocio totalmente da ciò che è successo ieri, l’ho trovato di un cattivo gusto enorme. Riccardo è stato un padre esemplare, ha dato la sua vita ai figli. Riccardo voleva che non si parlasse mai di questa cosa in pubblico». Dopo la rivelazione della figlia, Eva Henger si vede costretta a precisare anche alcuni dettagli della dichiarazione di Mercedesz: «Tutti i collaboratori, gli amici, i familiari miei e di Riccardo sapevano perfettamente la verità. Però Riccardo ha chiesto che mai venisse detto pubblicamente, perché lui era orgoglioso di essere il padre di Mercedesz e non avrebbe mai voluto essere derubato dal suo ruolo, come è stato fatto ieri». Sempre più infastidita Eva Henger è tornata ad attaccare la figlia. «Se l’avesse sentito proprio dalla persona cui ha dedicato la sua vita, Riccardo ieri sera sarebbe morto una seconda volta. Quando Mercedesz ha iniziato ad andare a scuola aveva un cognome diverso e tutta la scuola ha saputo la verità. Questo per spiegarvi che quella favola delle 4 persone non è vera» – ha spiegato la Henger: «Mi sono sfogata qui ma io non andrò da nessuna parte a parlare di questa cosa perché finisce qui per me. Mercedesz è caduta proprio in basso. Le ho scritto prima delle trasmissione, le ho detto: “Mercedesz, questa cosa è un boomerang, non lo devi fare”. Ovviamente non sono stata ascoltata e non ho ricevuto risposta».

Eva Henger contro Mercedesz dopo la notizia data dalla D’Ursoultima modifica: 2019-11-27T15:20:21+01:00da nessi-15
Reposta per primo quest’articolo