Danièle Watts arrestata per errore a Los Angeles

Momenti di paura per l’attrice  di “Django Unchainede” Danièle Watts che è stata arrestata per uno scambio di persona. La polizia ha ricevuto una segnalazione che riferiva di una prostituta intenta ad adescare un cliente in pieno giorno. Arrivati sul posto gli agenti hanno arrestato
 la donna, ammanettandola. Invece lei è  l’attrice Danièle Watts e lui il marito Brian James Lucas. Il Dipartimento di Polizia di Los Angeles ha spiegato in una dichiarazione diffusa ieri sul suo sito web che aveva “risposto alla chiamata” di una persona che denunciava “atteggiamenti indecenti” da parte di “un uomo e una donna all’interno di una Mercedes con la portiera aperta”. Gli agenti di polizia intervenuti sul posto hanno individuato “due soggetti che rispondevano alla descrizione dei sospetti, che sono stati posti in stato di arresto per breve tempo. Un arresto che ha provocato uno shock non indifferente all’attrice, come si vede sul video postato dal marito su Instagram. Lei, in lacrime, si rifiuta di consegnare i documenti certa di non aver fatto nulla di sbagliato. Il fatto – spiega Brian James Lucas nella didascalia – ha ricordato alla Watts l’arresto del padre per gli stessi futili motivi, quando lei aveva appena sedici anni. “Sono stata ammanettata e arrestata da due agenti di polizia di Studio City (un quartiere borghese a nord di Los Angeles) dopo essermi rifiutato di ammettere di aver fatto qualcosa di sbagliato nel manifestare affetto, completamente vestita e in un luogo pubblico”. Il marito ha documentato tutto, postando il video sui social e denunciando il comportamento della polizia, che ha addirittura messo le manette ai polsi all’attrice, rea di aver baciato il proprio compagno alla luce del sole. Il marito ha filmato tutto l’accaduto e ha denunciato il fatto sui social.

Danièle Watts arrestata per errore a Los Angelesultima modifica: 2014-09-16T08:07:00+02:00da nessi-15
Reposta per primo quest’articolo