Claudia Mori chiama la Vita in diretta e s’infuria

AlbertoClaudia Mori ha telefonato a “Vita in Diretta” e s’infuria: «È vergognoso che nel 2020 si parli di queste cose». Durante la puntata andata in onda si è tornati a parlare della protesta delle studentesse per la minigonna in classe. Le allieve milanesi, avrebbero espresso vicinanza a quelle romane andando a scuola in minigonna. In studio, Matano ne parla con i suoi opionisti tra cui Alda D’Eusanio e Roberto Poletti. Mentre la D’Eusanio sarebbe favorevole all’uso dell’indumento a scuola, Poletti si sarebbe detto contrario. «Bisogna rispettare il luogo – avrebbe affermato il giornalista -. Vedo giovani che vanno in giro mezze n…de». A quel punto, è arrivata la telefonata in diretta di Claudia Mori. «È una vergogna – ha detto che si parli ancora della minigonna in questi termini. La donna si deve vestire come vuole, perché sa come vestirsi a seconda della situazione. Se io a scuola me la voglio mettere, la metto. Se al professore cade l’occhio, è lui il malato». E conclude: «È pericoloso dire che l’occhio cade lì. La donna esattamente come l’uomo si deve vestire come ritiene opportuno. La verità è che non è mai passata l’idea della donna come oggetto sessuale e non come essere umano. Io domani – chiude ironica – mi metto la minigonna, voglio vedere se cade l’occhio».

Claudia Mori chiama la Vita in diretta e s’infuriaultima modifica: 2020-09-25T16:06:06+02:00da nessi-15
Reposta per primo quest’articolo