Chiara Nasti non beve acqua da due anni scoppia la polemica sui social

nastiChiara Nasti non beve acqua da due anni questo è quanto dichiarato la stessa interessata su “Instagram”: “La cosa più semplice è bere tanta acqua e mangiare sano. Io ho puntato sul mangiar sano neanche troppo visto che l’acqua non è di mio gradimento e non la bevo da 1-2 anni. Bevo acqua di cocco o coca-cola! Noi siamo quello che mangiamo”. Una dichiarazione potenzialmente molto pericolosa. Il messaggio definito diseducativo ha suscitato l’indignazione sui social, specialmente in considerazione dell’influenza che la Nasti ha su social. Sicuramente la Nasti con quello che ha dichiarato non si è resa conto che le sue frasi possono avere un effetto negativo su chi la segue. Sul profilo della Nasti in molti hanno replicato al suo commento: “a te piace la coca cola e l’acqua di cocco fatti tuoi, so gusti, c’è chi fuma e chi beve e chi comunque si rovina in altri modi, ma tu sei un influencer e da tale magari certe cose dovresti dirle con cautela, è un consiglio il mio. Molti altri le suggeriscono di cambiare abitudini: ”So che è difficile bere l’acqua infatti molti fanno fatica ma fa bene per il corpo, magari per iniziare a bere più acqua e diminuire la coca cola che non è tanto salutare potresti aromatizare l’acqua con un po’ di limone e qualche foglia di menta. La polemica è stata davvero tanta che la Nasti si è voluta difendere e nelle “Stories “si è giustificata dicendo che su Instagram si limita a rendere partecipi della sua vita: “Io non tengo corsi di formazione nelle scuole. Ma questa frase che messaggio lasci passare’lascia tempo per tutto”. E prosegue: “Io già immagino bambine che adesso bevono 12 litri di coca-cola. No, applichiamoci per cose più costruttive”. Tutti sanno che l’acqua è fondamentale per il nostro corpo, poi pensando che è ancora più importante in estate, e visto le temperature bollenti di questi giorni

Chiara Nasti non beve acqua da due anni scoppia la polemica sui socialultima modifica: 2019-07-03T15:26:58+02:00da nessi-15
Reposta per primo quest’articolo