Ambra Angiolini racconta ho sofferto di bulimia

angioliniAmbra Angiolini nel corso del programma “I Lunatici” ha raccontato: «Ho sofferto di bulimia. Ne sono uscita grazie alla radio, ma un po’ si resta bulimici per tutta la vita: vuol dire anche amare tantissimo e desiderare tanto di essere amata». «L’atteggiamento un po’ bisogna coccolarlo, perché ti resta addosso. Se lo accetti non diventa malattia. Quando sono rimasta incinta di mia figlia Iolanda la fame d’amore si è finalmente placata».Ambra ha parlato anche del suo rapporto con Allegri: “Qual è la regola per placarlo quando perde una partita? Io mi accorgo delle situazioni. Non vado mai allo stadio, ho delle cose scaramantiche, poi mi aiuta il fatto di vivere a Brescia, non ho subito il risultato diretto. Quando esce dallo stadio va a casa, va con i suoi amici, aspetto 48 ore. E’ un uomo molto serio sul lavoro, torna sempre con la squadra, segue tutte le sue regole. Le rispetto e intanto aspetto. So che tornerà». E per quanto riguarda il lavoro Ambra ha appena finito le riprese di una serie girata a Trieste. «Sono stati tre mesi di lavoro molto tosto, ero un vicequestore. E’ stato bello ricoprire questo ruolo, dopo un po’ ho iniziato a ragionare come un vicequestore, sono entrata ogni giorno in questura, mi sono molto calata nei panni di questa donna». Ma qual è stata la notte indimenticabile della sua vita? «La prima volta che mia figlia ha dormito 8 ore di fila. Non dormiva da 8 mesi. Quella notte non ho dormito perché non credevo al fatto che lei dormisse. Quella fu la notte della rinascita».

Ambra Angiolini racconta ho sofferto di bulimiaultima modifica: 2018-09-24T14:59:18+02:00da nessi-15
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento